8 Euro e 90 centesimi in meno in busta paga: in arrivo la tassa sul sacro

Pur non essendo religione di Stato, la religione cattolica è vincolata alla Repubblica Italiana dai famosi Patti Lateranensi.  Vi è quindi un dovuto collaborare, ai fini etici, fra Stato e Chiesa. Dopo il crocifisso obbligatorio negli uffici pubblici, entrerà in vigore un sostentamento ai fini culturali, in forma economica, delle spese sostenute dalla Chiesa Cattolica la quale, negli ultimi anni, accusa un calo di contributi e donazioni.

Si tratta solo di una piccola somma, fa sapere il portavoce vaticano mons Attilio Lattanzi, giusto 8 Euro e 90 centesimi che verranno prelevati in automatico da tutte le buste paga.
Si tratta altresì di una tassa a fini nobili, del resto l’Italia è una nazione fondata sull’etica cattolica, sempre più compromessa da attacchi senza senso provenienti dalle forme di pensiero moderne atte a minare le basi fondamentali della cultura sociale e storica.

Lo Stato spende circa 2,5 milioni di euro all’anno per il sostentamento della Chiesa Cattolica, non è giusto che vi siano cittadini che non partecipino gravando sulle spalle di altri i costi di quello che è un distintivo di orgoglio e di etica di fronte alle altre nazioni.
Alla fine è davvero un prezzo piccolo, il costo di una pizza quattro stagioni con aggiunta di bufala.

 

 

 

0

Capo redattore del Papersera
Giornale di papere disinformative della sera

Website:

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.