Il leghista Armando Vincenzini attacca la Pavesi: i biscotti Ringo istigano i bambini ad accettare gli immigrati

Il leghista Armando Vincenzini ha rimproverato l’azienda Pavesi che, a suo dire, con i biscotti Ringo istigherebbe i più piccoli ad una benevola accettazione degli immigrati nel nostro Paese.

“Quei biscotti così antipatici rappresentano, come del resto fanno vedere nelle pubblicità in fascia protetta, due mani di due bambini che si toccano per simboleggiare uguaglianza ed unione tra un cittadino bianco ed uno nero”.
Sono quindi biscotti diseducativi e che mirano alla pace fra i popoli? Sembrerebbe proprio di si, del resto Armando Vincenzini non ha dubbi in proposito, i bambini italiani vengono spinti a fraternizzare coi bambini di colore costituendo un clima  fraterno, benevolo e di accettazione, aprendo le strade a chi ruba il lavoro, porta religioni diverse da quella cattolica, porta malattie terribili, se i bambini vengono addestrati dalle pubblicità ad accettare gli stranieri, soprattutto quelli di colore, allora il Paese sarà prossimo al decadimento socioculturale.

Il leghista coglie anche l’occasione per salutare Guido Barilla, lo ringrazia per la sua conservazione dei diritti puliti ma gli manda anche un rimprovero: “Attento con gli abbracci che vendi nei supermercati, sono biscotti pericolosi”.

 

 

 

0

Capo redattore del Papersera
Giornale di papere disinformative della sera

Website:

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.