Persone

Adinolfi: “Se divento come me stesso abbattetemi!”

Per un attimo Adinolfi ha smesso di tentare di prendere dal muro il puntino rosso di un puntatore laser, ha avuto un momento di lucidità prima di ricadere nel sonno della ragione tipico del cattolicesimo: “Se un giorno diventerò come me stesso voglio l’eutanasia!” ha dichiarato ai microfoni spenti dell’agenzia giornalistica ignorANSA.

SDEGNO DEL PAPA

“Dove ho messo gli occhiali?” Ha dichiarato papa Francesco nell’apprendere il folle gesto.

LA TELEFONATA DI TRUMP

“Chiedo scusa ho sbagliato numero!” ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti in una telefonata involontaria ad Adinolfi.

IL TEAM DI FACEBOOK

Dichiari di stare bene dopo avere letto questa assurda notizia? Se si condividila, se no, condividila ugualmente.

 

 

 

Politica

Salvini dimentica di togliere la divisa. 730 leghisti irreperibili da 3 giorni

[et_pb_section admin_label=”section”][et_pb_row admin_label=”row”][et_pb_column type=”4_4″][et_pb_text admin_label=”Testo”]

“Fermi, dove andate? Sono io!!!” Inutile ogni spiegazione da parte di Matteo Salvini (nome di fantasia come del resto tutto nella vita…) entrato alla sede della Lega Nord dimenticando maldestramente di togliersi la divisa. È il panico generale, un fuggi fuggi che, grazie solo alla Madonna dell’Incoronata di Barletta  ha evitato di trasformarsi in massacro.

I LEGHISTI

Quei pochi leghisti rimasti in sede, forse pietrificati dal panico, hanno rimproverato questa azione disdicevole “Doveva avvisarci, si tratta di procurato allarme!”.

IL 118

Duro anche il lavoro dei paramedici che hanno scaricato le batterie di 6 defribillatori e dato fondo alle scorte di farmaci antipanico: “Sono cose che non si fanno!” afferma il paramedico ex-para Umberto Anselmi (nome di fantasia che abbiamo estrapolato dall’elenco telefonico del 1981).

PAPA FRANCESCO

“Dove ho messo gli occhiali!”

IL SINDACATO DI POLIZIA

“LOL!!!!”

I MUSULMANI DALLA MOSCHEA

“Si tratta di qualcosa di inaspettato, quando qualcuno va giù di testa pensiamo sempre al peggio visto il comportamento dei fratelli estremisti non moderati. Ci duole anche sapere che, alcuni fratelli, avevano allestito un club segreto di degustazione del cotechino nei sotterranei della sede leghista. Sono cose che non si fanno e, se si fanno, non si dicono, insomma  mai farle senza dirle e mai dirle senza farle, che poi a dirla tutta mi sono perso nel discorso, aiutatemi!” afferma Al Abdul Mohamed Hulla Aziz Sahomed Nahadana Alì  (per gli amici Geppo) leader incontrastato della sezione islamico-interista.

MATTEO RENZI

“AHAHAHAH LMAO LOL ROFL!!!!”

UMBERTO BOSSI

“Mah….”

Sul posto della tragedia, oltre alla troupe di “Chi l’ha visto?” dedita alla ricerca dei leghisti scomparsi, è intervenuta una gazzella, due leopardi e un papero.

Ovviamente se credete a questa stronzata di articolo o siete complottisti o siete Vittorio Sgarbi.

 

 

[/et_pb_text][et_pb_circle_counter admin_label=”Cerchio-Contatore” title=”cerchio” number=”70″ percent_sign=”off” background_layout=”light” bar_bg_color=”#2ce848″ /][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Persone

Papa Francesco: “oggi c’è lo sciopero dei mezzi, non importa, vorrà dire che prenderò l’altra metà”

“Non capisco tutta questa preoccupazione per lo sciopero dei mezzi” dice Papa Bergoglio “Io non mi scompongo, prenderò l’altra metà!”. Un insegnamento di vita nell’Italia dei trasporti, nel nostro Paese di santi e navigatori (in Internet). Le sei ruote dell’autobus non scompongono il papa, anzi, lo accendono in una delle sue prediche più facoltose dopo avere aperto ai laici, alle coppie omosessuali, al postino che suonava insistentemente.

L’Osservatore Romano riporta a tutta pagina le vicende del papa umile, buono, intelligentissimo e noi del Papersera vi invitiamo a seguire le sue orme, magari con l’aiuto dei cani molecolari, perchè è dagli autobus che si vede il futuro, è dal rosso di sera che si spera il bel tempo. Tutto sommato lui c’è, se non è in giro.

 

 

Cronaca

Ratzinger dalla sua residenza: “Halloween è la festa del Diavolo, ci sono in giro brutte facce”

“Ci sono in giro le brutte facce, i mostri che spaventano i bambini”, afferma l’ex pontefice nella sua prima dichiarazione ufficiale da quando si dimise per motivi di salute e fu accompagnato via dai carabinieri.

Da allora , chiuso in quella casa dove lo accompagnarono, non rilasciò più dichiarazioni fino ad oggi, vigilia di Halloween, giorno temuto da tutti i preti del mondo come ricorrenza maledetta e demoniaca e come giorno che fa slittare i pagamenti delle pensioni al 2 di novembre.

“Halloween allontana i bambini dalle parrocchie e li veste da mostri, li veste da diavoli, li veste da vampiri, in sostanza li veste…” lamenta Ratzinger parlandoci da dietro le serrande di una finestra.
Coglie inoltre l’occasione per mostrarci la sua vecchia collezione di farfalle e ci invita a salire per un succo di frutta ma, non volendolo disturbare, decliniamo l’offerta.

Poco lontano incontriamo Papa Francesco che, come ogni giovedì, va a trovare l’ex pontefice per una partita di calcio in salotto, ci sorride e ci sorprende con le sue dichiarazioni: “Halloween dopotutto non è una festa così brutta, anche i volti mostruosi hanno un senso e sono creati da Dio, quindi nostri fratelli, non importa il loro aspetto che miete paura nei più piccoli…”. Poi ci indica padre Gabriele Amorth che stava giungendo dietro le nostre spalle.